[Collaborazione] La Corsa – Recensione

Salve lettori! Mi è stata data la possibilità di poter leggere questo libro in anteprima, ancora prima che venisse pubblicato. Oggi vi parlerò del libro “La Corsa” scritto da Michela Belotti. E’ possibile effettuare un pre-ordine del libro su questo sito: https://bookabook.it/libri/la-corsa/

La corsa è la storia di Sara, nata e cresciuta nella provincia di Bergamo. Una ragazza semplice, una sognatrice. Una sera autunnale si trova a correre lungo un viale alberato, ferita e terrorizzata. Dell’aggressione subita e dei giorni precedenti non ricorderà nulla, vittima di amnesia. Nel tentativo di recuperare i tasselli mancanti della sua storia, si troverà coinvolta in un fatto di cronaca nera. Insieme all’amica Lisa e al Tenente dei Carabinieri Castelli, incaricato delle indagini, cercherà di discolparsi dalle pesanti accuse.
Riuscirà Sara a fare luce sulle ombre della sua memoria? Un’altalena di emozioni racchiuse in un adrenalinico racconto thriller; una personale rivisitazione su più piani narrativi del genere noir, condito da humor nero e a tratti romance.
La storia vede protagonista Sara, una semplice donna amante del mondo del cinema e aspirante scrittrice. Vive con una famiglia devota alla fede cattolica, manifestata molto di più dalla madre, ma Sara non è sulla loro stessa scia. Non è come sua sorella minore che appare perfetta ai genitori tanto che invitano Sara a prendere esempio da lei. Le cose si evolvono quando Sara annuncia che va a vivere da sola. Forse la scelta meno saggia che abbia preso. Da quel momento succedono una serie di avvenimenti che stravolgeranno la sua vita nei prossimi giorni.
L’idea di fondo è buona, quella mi è piaciuta molto. Senza fare troppe anticipazioni ho apprezzato l’idea di affrontare il tema dell’indipendenza che la donna vuole dimostrare di possedere, quello dell’omicidio e il modo in cui si evolvono gli eventi. L’autrice nel suo racconto spinge il lettore a credere che sia un determinato personaggio il colpevole, ma poi arriva la rivelazione sconvolgente. Ho avuto però difficoltà nel capire la suddivisione dei capitoli. Ogni capitolo descrive o avvenimenti del passato o avvenimenti del presente, oppure si tratta del punto di vista di Sara oppure di un altro personaggio. La pecca, in questo caso, è che la cosa non viene specificata. Di solito in questi casi a inizio capitolo se si tratta di un avvenimento del passato viene indicata la data. Tolto questo il resto del libro è stato piacevole leggerlo. C’era quella suspense che ti spingeva a continuare a leggere per capire cosa sarebbe accaduto. Si tratta comunque si un racconto in cui viene trattato un omicidio. Temi di questo genere mi hanno sempre affascinato, stare lì a capire chi possa essere l’assassino e il motivo che l’ha spinto a compiere quel gesto. Avrei preferito anche che la storia fosse un po’ più lunga. Dal momento che si viene a scoprire chi è l’assassino le cose si svolgono in modo frenetico e si arriva subito alla conclusione. Il capitolo finale è più che azzeccato.
Lo stile di scrittura che viene utilizzato è molto semplice, da rendere la lettura del romanzo scorrevole. Ci sono tratti divertenti ma anche romantici. Inoltre ci sono diverse citazioni su alcuni film e anche su canzoni attuali (ad esempio Occidentali’s Karma).
Tutto sommato mi complimento con l’autrice non solo per avermi permesso di leggere in anteprima il libro, ma anche per l’idea avuta per questo libro augurandole una buona fortuna e che venga pubblicato al più presto. Il mio voto? Un 3,5/5.
Precedente Per dieci minuti - Recensione Successivo Liebster award 2017